ESSERE

GRIFO



 


IO SONO

NOI SIAMO

È la condivisione il principio fondante della Cantina Cooperativa della Riforma Fondiaria di Ruvo di Puglia, nata nel 1960 per merito di un gruppo di viticoltori che decidono di anteporre all’io il valore del Noi.
Essere e lavorare insieme per guardare più lontano.

IO SO

NOI SAPPIAMO

1020 soci sommano la loro esperienza e usufruiscono di una cultura agraria ed enologica, di supporti e tecnologie di cui difficilmente un solo coltivatore potrebbe disporre. Risultato: un continuo miglioramento del raccolto e del prodotto finale.

IO SONO UN VITICOLTORE

NOI SIAMO UN GRANDE VITICOLTORE

Il terreno, la vigna, la coltivazione e la vendemmia: un duro lavoro che alla natura e alle sue incognite è legato. Ogni Socio, tutti i Soci, condividono esperienze e un antico sapere. L’uva conferita alla Cooperativa diventa vino e valore per ciascuno, proporzionalmente diviso.

 

ESSERE

PUGLIA



TERRE CHE SCENDONO VERSO IL MARE

BREZZA TRA I VIGNETI

La Puglia intera è una regione che “scende verso il mare”. Lo è in particolare il territorio di Castel del Monte, sempre assolato, ma mai tormentato da temperature torride e da totale assenza di vento.
I vigneti sono asciugati e irrorati dalle brezze marine. Questo consente di limitare allo stretto indispensabile i trattamenti conservativi del frutto.

TERRE STRAPPATE ALLA PIETRA

CHE DELLA PIETRA CONSERVANO LA MEMORIA

Tutto quello che si coltiva tra le Murge e la Conca di Bari, facendo perno su Ruvo di Puglia, è il frutto di una millenaria fatica. Oggi queste terre sono tra le più “ricche di futuro”: per i valori intrinseci che conservano, per il dono naturale che hanno ricevuto. Non è un caso che il vino che qui si produce è – finalmente – guardato con occhio nuovo, in Italia e nel mondo.

 

ESSERE

NELLA STORIA



UN GIORNO, TREMILADUECENTO ANNI FA

VENNE CHIAMATO NERO DI TROIA

La guerra di Troia è finita. Diomede e i suoi uomini tornano verso Argo. Ma si fermano in Puglia, specie nelle aree attorno all’odierna Ruvo: portano con sè alcuni tralci di vite che affidano agli agricoltori locali. Il vino che ne ricavano li incanta e li trattiene a lungo. Il nome che gli attribuiscono è oggi una DOCG, in ricordo di quella lunga guerra. Un vino non proprio improvvisato.

QUEL CASTELLO

SULLA COLLINA

Se il mondo fosse quello che il “puer Apuliae” Federico di Svevia aveva sognato, sarebbe ancora oggi un mondo dedito alla tolleranza, all’apprezzamento della bellezza e dei doni della terra. Il suo Castel del Monte, per molti il più bello del mondo, splende sulla collina, circondata dai vigneti. Il grande imperatore era già nostro cliente…? Quali vini si servivano durante le cene a base di cacciagione, se non i “nostri”?

QUELLA CATTEDRALE

NEL CUORE DI RUVO

Severo e benevolo, sorveglia e protegge. è il Grifone che gli antichi costruttori hanno voluto sulla facciata della cattedrale di Ruvo a protezione del paese e dei suoi fedeli. Lo abbiamo scelto come firma per i nostri vini più prestigiosi, per i valori che evoca, perché sorvegli e protegga anche i frutti del nostro quotidiano lavoro: la vite, il vino.

 

ESSERE

QUALITÀ



Nero di Troia

Il vitigno principe delle nostre zone. Elegante, austero, raffinato. Richiede passione, competenza ed esperienza per poter dare il meglio di sè.


Bombino Bianco

Uva autoctona per eccellenza, a bacca bianca, dona vini scattanti, moderni e piacevoli, in linea con le più recenti tendenze del gusto.


Bombino Nero

Vitigno dalle caratteristiche uniche, bacca nera che dona spontaneamente un mosto rosato. Non a caso la prima DOCG dei vini rosati di Puglia è stata conferita alla zona di Castel del Monte.


Moscatello Selvatico

Uva aromatica marcatamente dolce, fragrante e muschiata al naso. Il vino che se ne ricava si abbina magnificamente alla pasticceria secca, ai dessert, ai formaggi freschi e salati.


Pampanuto

Vitigno autoctono, oggetto di una recente riscoperta, esprime le sue migliori caratteristiche nelle zone intorno a Castel del Monte.


 

ESSERE

IN CONTATTO



Cantina Cooperativa della Riforma Fondiaria Società Agricola Ruvo di Puglia (BA) – Italy

Via Madonna delle Grazie, 8/A – 70037 Ruvo di Puglia (BA) Italy


Visualizzazione ingrandita della mappa
Dati utente
Richiesta
 

ESSERE

GRIFO




IO SONO

NOI SIAMO

È la condivisione il principio fondante della Cantina Cooperativa della Riforma Fondiaria di Ruvo di Puglia, nata nel 1960 per merito di un gruppo di viticoltori che decidono di anteporre all’io il valore del Noi.
Essere e lavorare insieme per guardare più lontano.

IO SO

NOI SAPPIAMO

1020 soci sommano la loro esperienza e usufruiscono di una cultura agraria ed enologica, di supporti e tecnologie di cui difficilmente un solo coltivatore potrebbe disporre. Risultato: un continuo miglioramento del raccolto e del prodotto finale.

IO SONO UN VITICOLTORE

NOI SIAMO UN GRANDE VITICOLTORE

Il terreno, la vigna, la coltivazione e la vendemmia: un duro lavoro che alla natura e alle sue incognite è legato. Ogni Socio, tutti i Soci, condividono esperienze e un antico sapere. L’uva conferita alla Cooperativa diventa vino e valore per ciascuno, proporzionalmente diviso.

 

ESSERE

PUGLIA



TERRE CHE SCENDONO VERSO IL MARE

BREZZA TRA I VIGNETI

La Puglia intera è una regione che “scende verso il mare”. Lo è in particolare il territorio di Castel del Monte, sempre assolato, ma mai tormentato da temperature torride e da totale assenza di vento.
I vigneti sono asciugati e irrorati dalle brezze marine. Questo consente di limitare allo stretto indispensabile i trattamenti conservativi del frutto.

TERRE STRAPPATE ALLA PIETRA

CHE DELLA PIETRA CONSERVANO LA MEMORIA

Tutto quello che si coltiva tra le Murge e la Conca di Bari, facendo perno su Ruvo di Puglia, è il frutto di una millenaria fatica. Oggi queste terre sono tra le più “ricche di futuro”: per i valori intrinseci che conservano, per il dono naturale che hanno ricevuto. Non è un caso che il vino che qui si produce è – finalmente – guardato con occhio nuovo, in Italia e nel mondo.

 

ESSERE

NELLA STORIA



UN GIORNO, TREMILADUECENTO ANNI FA

VENNE CHIAMATO NERO DI TROIA

La guerra di Troia è finita. Diomede e i suoi uomini tornano verso Argo. Ma si fermano in Puglia, specie nelle aree attorno all’odierna Ruvo: portano con sè alcuni tralci di vite che affidano agli agricoltori locali. Il vino che ne ricavano li incanta e li trattiene a lungo. Il nome che gli attribuiscono è oggi una DOCG, in ricordo di quella lunga guerra. Un vino non proprio improvvisato.

QUEL CASTELLO

SULLA COLLINA

Se il mondo fosse quello che il “puer Apuliae” Federico di Svevia aveva sognato, sarebbe ancora oggi un mondo dedito alla tolleranza, all’apprezzamento della bellezza e dei doni della terra. Il suo Castel del Monte, per molti il più bello del mondo, splende sulla collina, circondata dai vigneti. Il grande imperatore era già nostro cliente…? Quali vini si servivano durante le cene a base di cacciagione, se non i “nostri”?

QUELLA CATTEDRALE

NEL CUORE DI RUVO

Severo e benevolo, sorveglia e protegge. è il Grifone che gli antichi costruttori hanno voluto sulla facciata della cattedrale di Ruvo a protezione del paese e dei suoi fedeli. Lo abbiamo scelto come firma per i nostri vini più prestigiosi, per i valori che evoca, perché sorvegli e protegga anche i frutti del nostro quotidiano lavoro: la vite, il vino.

 

ESSERE

QUALITÀ



Nero di Troia

Il vitigno principe delle nostre zone. Elegante, austero, raffinato. Richiede passione, competenza ed esperienza per poter dare il meglio di sè.


Bombino Bianco

Uva autoctona per eccellenza, a bacca bianca, dona vini scattanti, moderni e piacevoli, in linea con le più recenti tendenze del gusto.


Bombino Nero

Vitigno dalle caratteristiche uniche, bacca nera che dona spontaneamente un mosto rosato. Non a caso la prima DOCG dei vini rosati di Puglia è stata conferita alla zona di Castel del Monte.


Moscatello Selvatico

Uva aromatica marcatamente dolce, fragrante e muschiata al naso. Il vino che se ne ricava si abbina magnificamente alla pasticceria secca, ai dessert, ai formaggi freschi e salati.


Pampanuto

Vitigno autoctono, oggetto di una recente riscoperta, esprime le sue migliori caratteristiche nelle zone intorno a Castel del Monte.


 
 

ESSERE

IN CONTATTO



Cantina Cooperativa della Riforma Fondiaria Società Agricola Ruvo di Puglia (BA) – Italy

Via Madonna delle Grazie, 8/A – 70037 Ruvo di Puglia (BA) Italy


Visualizzazione ingrandita della mappa
Dati utente
Richiesta
 


Credits

Web design www.andreanobilio.com
Web development: www.evolute.it

Privacy

La società Cantina Cooperativa della Riforma Fondiaria Società Agricola Ruvo di Puglia intende descrivere, attraverso questa pagina, le modalità di gestione del proprio sito internet con riferimento al trattamento dei dati personali dei soggetti che vi accedono.

Il Titolare del trattamento
Attraverso la consultazione del Sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.
Il Titolare del trattamento di tali dati è Cantina Cooperativa della Riforma Fondiaria Società Agricola Ruvo di Puglia.

Luogo e Modalità di trattamento dei dati
I trattamenti connessi alla consultazione del sito hanno luogo presso la sede di Via Madonna delle Grazie, 8/A 70037 Ruvo di Puglia (BA) da soggetti incaricati da Cantina Cooperativa della Riforma Fondiaria Società Agricola Ruvo di Puglia. I dati personali sono trattati con strumenti elettronici o comunque automatizzati.
Tipologia di dati trattati

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tra questi dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Tali dati costituiscono il registro dei collegamenti.
Questi dati vengono utilizzati da Cantina Cooperativa della Riforma Fondiaria Società Agricola Ruvo di Puglia al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento.

Cookies
Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.
Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale.
L’uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.